Navigation Menu
Cow Boys & Indians

Cow Boys & Indians

Ci sono sempre due versioni della Storia

C’e un luogo negli Stati Uniti che è testimone del fatto che ci sono sempre due versioni della Storia. Si tratta delle Black Hills, un massiccio montuoso nel Dakota del Sud, un tempo territorio dei nativi.

MOUNT RUSHMORE

Il monumento nazionale del Monte Rushmore è un complesso scultoreo che si trova nel Dakota del Sud, sul massiccio montuoso delle Black Hills, formato da enormi blocchi granitici. Deve il suo nome a Charles Rushmore, un avvocato di New York che nel 1885, al termine di uno studio sull’estrazione mineraria nelle Black Hills, decise di sovvenzionare la scultura con 5000 dollari, la cifra più alta stanziata da un privato negli Stati Uniti fino a quel tempo.

Su una grande parete di roccia, lo scultore Gutzon Borglum, coadiuvato dal mastro carpentiere italiano Luigi Del Bianco scolpì i volti di quattro famosi presidenti americani: George Washington, Thomas Jefferson, Theodore Roosevelt e Abraham Lincoln, scelti rispettivamente come simboli della Nascita, della Crescita, dello Sviluppo e della Conservazione degli Stati Uniti.

La scultura fu iniziata nel 1927 e proseguì, con l’impiego di 400 operai, sino alla morte dello scultore, avvenuta nel 1941. La scultura fu poi finita dal figlio, Lincoln. L’opera è alta circa 18 metri e costituisce il simbolo dei primi 150 anni della Storia Americana.

Esiste però anche un’altra versione, quella di coloro che abitavano queste terre prima di allora: gli indiani nativi. Poco distante da Mount Rushmore, sta prendendo forma quella che è destinata a diventare la piu grande scultura in roccia mai costruita: il Crazy Horse Memorial.

CRAZY HORSE MEMORIAL

Il Crazy Horse Memorial è una grande scultura nella roccia in costruzione sulle Black Hills, nel Dakota del Sud. Una volta completata sarà la più grande scultura nella roccia mai costruita, larga 195 metri ed alta 172. E’ stata pensata per riparare alla presunta “provocazione” dell’uomo bianco messa in atto con la scultura di Mount Rushmore, eretta in territorio sacro indiano. I capi indiani decisero di commissionare la scultura per onorare Cavallo Pazzo, ritenuto “l’ultimo Sioux”.

Lo scultore Ziolkowski si impegnò di renderlo in un progetto no-profit e per esso lavorò gratuitamente fino all’età di 74 anni, sottraendo alla montagna tonnellate e tonnellate di roccia e rifinendo incessantemente i tratti della figura di Cavallo Pazzo. Morì nel 1982 e i lavori furono presi in gestione dalla moglie.

Gli indiani lo onorarono come “Uomo dalle Grandi Visioni” e i rappresentanti delle tribù delle Black Hills proclamarono: “Due razze diverse hanno perso un grand’uomo”. A tutt’oggi il memoriale in onore di Cavallo Pazzo non è terminato, ma l’impresa continua.


Utat ti porta a vedere Mount Rushmore e il Crazy Horse Memorial con i seguenti tour:

  • Cowboys & Indians: Partenze garantite con guida parlante italiano
    Scopri di più
  • Cowboys & Indians: Self Drive/ Fly & Drive, partenze giornaliereScopri di più