Navigation Menu
Il Bryce Canyon

Il Bryce Canyon

Per tutti gli amanti dei paesaggi e della natura una visita al Bryce Canyon è assolutamente d’obbligo, uno dei luoghi più spettacolari ed affascinanti al mondo realizzato da madre natura.
Preparate la macchina fotografica prima di entrare al Bryce Canyon perché non riuscirete a smettere di fare fotografie durante la vostra visita all’interno del parco; qualsiasi sentiero decidiate di percorrere vi si spalancheranno davanti agli occhi scenari mozzafiato e sarete circondati da uno spettacolo naturale di incredibile bellezza ed unico. Vi sentirete un tutt’uno con la natura.

US_Bryce_Canyon_30095
ll Parco Nazionale del Bryce Canyon, situato nel sud-ovest dello Utah al limite est del Paunsaugunt Plateau, si estende su una superficie di 145 km²  ed è stato proclamato monumento nazionale nel 1924 ed istituito come Parco nazionale nel 1928. Nonostante il nome, il Bryce non è un vero e proprio canyon, ma è un insieme di anfiteatri a forma di cavallo, tra cui il più grande è appunto il Bryce Amphitheater, che si trova nel cuore dell’area. Il parco è aperto tutto l’anno ed escursioni, visite turistiche e attività fotografiche sono le tre attività principali.

US_Bryce_Canyon_30093

Il Bryce Canyon è celebre per i caratteristici pinnacoli, gli “hoodoos”, guglie alte e sottili di roccia che si innalzano dalla base di bacini aridi e dei calanchi e sono prodotti dall’erosione delle rocce sedimentarie fluviali e lacustri, dovuta all’azione di acque erosione, vento e ghiaccio. Il parco del Bryce Canyon contiene la maggiore concentrazione al mondo di queste formazioni. Oltre alla forma, ciò che più caratterizza i pinnacoli è l’intensa colorazione delle rocce che varia dal rosso, all’arancio al bianco. Un’attrazione assolutamente da non perdere è l’alba, perché non appena la luce del sole cattura i pilastri, questi brillano con delle splendide tonalità di arancio. Vi aspetterà una levataccia, ma lo spettacolo a cui assisterete saprà assolutamente ripagarvi della fatica.

US_Bryce_Canyon_30094
LA STORIA DEI LEGEND PEOPLE TRASFORMATI IN PIETRA ROSSA

Gli indiani Paiute utilizzavano la zona  come riserva di caccia stagionale e come luogo di raccolta ma non crearono mai insediamenti permanenti. La leggenda vuole che “i Legend People“, cioè i loro antenati animali presenti prima della comparsa dell’uomo, abitassero per primi questa zona ma erano divenuti cosi malvagi che il dio Coyote decise di trasformarli tutti in rocce rosse che corrisponderebbero ai pinnacoli per i quali il parco è oggi famoso.
Bryce Canyon per i nativi americani è infatti  Angka-ku-wass-a-wets = volti dipinti di rosso.

US_Bryce_Canyon_14
Nel parco si trovano altre caratteristiche formazioni rocciose: le “pinne”, ovvero  stretti muri di roccia divisi da fratture o giunti; col passare del tempo la pioggia e l’erosione ingrandiscono queste fratture formando così gli “slot canyon”. Ci sono inoltre gli archi (o finestre) buchi naturali che si formano lungo le fratture di muri di roccia sottili. Per essere definiti archi questi buchi devono avere un diametro di almeno 90 centimetri in due direzioni perpendicolari.

US_Bryce_Canyon_30092
Con un dislivello di circa 650 metri, il Parco ha 3 zone climatiche distinte: la foresta di abeti, la foresta di pini di Ponderosa e la foresta di ginepri e pini. Questi diversi habitat fanno sì che ci sia un’elevata biodiversità, è così possibile vedere più di 100 specie di uccelli e decine di specie di mammiferi. Il suo abitante più iconico è il  Condor della California è il più grande uccello predatore del nord America.

Puoi visitare il BRYCE CANYON con i nostri TOUR con PARTENZE GARANTITE:

NEW YORK E IL CUORE DEL WEST
Scopri di più

ESPERIENZA SUD OVEST
Scopri di più

EASY WEST
Scopri di più

PANORAMA DELL’OVEST
Scopri di più

GRANDI PARCHI AMERICANI
Scopri di più

Puoi visitare il BRYCE CANYON con i nostri FLY & DRIVE:

HIGHLIGHTS DEL WEST
Scopri di più

WEST E TERRE ROSSE
Scopri di più