Navigation Menu
Alla scoperta dell’Esercito di Terracotta

Alla scoperta dell’Esercito di Terracotta

Considerata una delle “Meraviglie del Mondo”, dalla sua casuale scoperta ad oggi l’Esercito di Terracotta è diventato, a ragione, una delle principali mete turistiche della Cina. Un sito di grande fascino, che mostra la grandezza ed il potere dell’imperatore Qin Shi Huang (260 a.C – 210 a. C.), primo imperatore della Cina. Se decidete di effettuare un viaggio in Cina una tappa a Xi’an, antica città imperiale in cui si trova il sito, è davvero immancabile.

Esercito di Terracotta - Xian

Esercito di Terracotta – Xian

Si tratta di un vero e proprio esercito composto da circa 6.000/8.000 guerrieri dell’esercito imperiale (non si conosce ancora il numero preciso), realizzati in terracotta con corazze di pietra e dotati di armi in legno e bronzo; carri e cavali dislocati in diversi pozzi. Ad oggi, è stata riportata alla luce solo una minima parte della grandiosa armata: 500 guerrieri, 18 carri in legno e 100 cavalli in terracotta. Già vedere ciò che è stato riportato alla luce è qualcosa di inspiegabile ed emozionate, potete immaginare cosa si proverebbe nel vedere l’esercito nella sua interezza?

L’ipotesi più probabile sulla sua realizzazione è che l’imperatore Qin Shi Huang avesse deciso di realizzare un esercito per proteggere e difendere la sua tomba. L’armata si trova infatti a poco più di un chilometro di distanza dalla tomba, ancora oggi è in gran parte misteriosa.L’area archeologica del Mausoleo di Qin Shi Huang con l’Esercito di Terracotta, che si estende su un sito di 56.000 metri quadrati, nel 1987 è stato inserito dall’UNESCO nell’elenco dei siti Patrimonio dell’umanità.

Esercito di Terracotta - Xian

Esercito di Terracotta – Xian

Oltre alla magnificenza e alla grandiosità dell’esercito, ciò che colpisce è il realismo e l’attenzione con cui sono state minuziosamente realizzate le figure: tutte le statue sono a grandezza reale (altezza 1,75/1,95 mt.) ed i volti dei guerrieri non sono uguali, sembra infatti siano state utilizzate otto diverse forme per realizzarli. Molto probabilmente anche per le gambe e per le braccia è stata utilizzata la medesima tecnica.

La scoperta del sito e la sua importanza dopo 40 anni

Il sito fu scoperto in maniera del tutto casuale nel 1974 da parte da un gruppo di contadini cinesi, che vivevano poco lontano dalla città di Xi’an, mentre scavavano un pozzo alla ricerca di acqua.

La scoperta fu ancora più sorprendente perché nelle cronache cinesi dell’epoca si fanno numerosi riferimenti alla Tomba dell’Imperatore, ma non c’è nessuna menzione al grande esercito posto a sorvegliarla. Fortunatamente poi, nel corso di questi quarant’anni, gli archeologi sono riusciti comunque a ricostruirne la storia.

Secondo i resoconti dell’epoca i contadini erano molto felici dei ritrovamenti perché potevano riutilizzare o rivendere gli oggetti trovati. Quando però tornarono al villaggio si scontrarono con la superstizione degli anziani che avevano paura che temevano che scavando i contadini avessero risvegliato gli spiriti della terra. I contadini decisero quindi di iniziare una serie di riti propiziatori volti a placare gli dei. Uno di loro, Yang Zhifa, stupito dalla forma umana dei resti decise invece che sarebbe stato più saggio avvisare le autorità cinesi e così fece il 29 marzo 1974. Furono iniziate immediatamente delle ricerche e dopo poco, inizio a venire alla luce questa grandiosa opera.

Esercito di Terracotta - Xian

Esercito di Terracotta – Xian

Yang Zhifa fu ricompensato dal governo cinese con un’ingente somma di denaro, gli altri contadini invece ebbero una sorte ben differente. Il governo acquistò la loro terra e li lasciò in condizioni di grande povertà.

Dalla sua scoperta ad oggi, l’Esercito di Terracotta è divenuto un fenomeno di portata mondiale che, oltre a portare migliaia di visitatori a Xi’an, attira numerosi visitatori nelle varie mostre organizzate in Europa. Negli ultimi vent’anni infatti pezzi originali dell’esercito sono stati portati in tutto il mondo per una serie di mostre che hanno ottenuto un enorme successo.

Nel 1994 dodici esemplari vennero esposti in due mostre in Italia, a Venezia e Roma. Nel 2007 venti esemplari dell’esercito furono esposti al British Museum di Londra, una delle mostre di maggior successo del celebre Museo londinese. Nel 2010 nove guerrieri sono stati esposti presso il Palazzo Reale a Milano. Nel 2013 circa 200 reperti originali sono stati ospitati nel Museo di Storia di Berna.

 

Utat ti porta a scoprire l’Esercito di Terracotta con i seguenti tour in partenza:

 

 

 

  • Cina delle Meraviglie: 10 giorni/ 9 nottiPartenze Garantite

    scopri il tour

 

  • Cina d’altri Tempi: 10 giorni/9 nottiPartenze Garantite

    scopri il tour