Navigation Menu
Half Dome ed El Capitan: Icone del Yosemite National Park

Half Dome ed El Capitan: Icone del Yosemite National Park

Il Parco Nazionale di Yosemite è ritenuto uno dei luoghi più belli al mondo, e non è una esagerazione.
I suoi spettacolari massicci granitici, le cascate, le praterie, i laghi alpini, i ruscelli e i sentieri che si perdono nella natura lo rendono un vero paradiso per gli amanti della montagna e della natura in generale.

parco nazionale di yosemite

Disteso all’interno di una valle lunga solo 10 km, si estende però ai lati per un totale di 2600 kmq, e lascia sempre a bocca aperta chi vi arriva per la prima volta, a partire dagli indiani nativi che vi giunsero nell’Ottocento per scoprire una terra nata dall’erosione dei ghiacci, poi occupata da un immenso lago e solo dopo da immense distese verdi.

I due simboli più iconici del parco di Yosemite sono l’Half Dome e il El Capitan, oltre naturalmente alle famose cascate (Upper and Lower Yosemite Falls).

Yosemite

L’Half Dome, 2700 metri di altezza, è una testimonianza vera e tangibile di come le forze che hanno dato origine a questa valle abbiano agito sulla sua morfologia: metà di questo enorme masso granitico è infatti mancante, sbriciolato sotto al peso dei ghiacci.

Sebbene il geologo Whitney abbia sostenuto che nessuno avrebbe mai raggiunto la vetta dell’Half Dome, nel 1875 lo scozzese George Anderson fu il primo. Lasciò anche una corda che fece passare tra vari chiodi facilitando l’ascesa ai climbers successivi. La prima donna fu Sally Dutcher.

Ancora oggi l’Half Dome è considerato un test di prova ed un obiettivo da raggiungere per tutti gli alpinisti del mondo, ed è frequente vedere persone che si cimentano.

Half Dome

Half Dome

Ma veniamo all’altro simbolo del Yosemite National Park: El Capitan, il più grande monolito di granito al mondo, alto tre volte l’Empire State Building.
Alto 2307 metri, ha una parete verticale chiamata affettuosamente “Nose”, che costituisce una delle più popolari sfide di alpinismo estremo al mondo.

el capitan yosemite

El Capitan

Il nome El Capitan fu dato dal battaglione Mariposa che esplorò la zona nel 1851, ed era una versione spagnoleggiante del nome che gli avevano dato gli indiani nativi che abitavano queste terre. La vetta può essere raggiunta tramite un sentiero che passa vicino alle Cascate accessibile ai più, ma la sfida per gli alpinisti più intrepidi è naturalmente quella di scalare la parete affrontando la nuda roccia a precipizio.
Per noi tutti, è uno spettacolo senza eguali trovarsi davanti all’imponenza di El Capitan.

climbers el capitan

Una volta giunti a Yosemite, non lasciate la zona senza aver fatto una puntata a Wawona e a Mariposa Grove. Bevete un drink al Wawona Hotel, dichiarato Monumento Storico Nazionale nel 1987 e iscritto al Registro dei Luoghi Storici, presso il quale ha sede il Pioneer Yosemite History Centre, che ricostruisce i movimenti e le vicissitudini dei primi coloni arrivati nella Yosemite Valley.

Wawona Yosemite

A seguire, tappa a Mariposa Grove, la più fitta delle tre distese di sequoia giganti del Parco, riserva protetta e luogo magico, perché c’è qualcosa di veramente magico nel trovarsi al dispetto di alberi che possono raggiungere i 100 metri di altezza, con diametri fino a 10-11 metri.

Mariposa Grove

Provate ad abbracciare il Grizzly Giant, una sequoia di 1800 anni, e poi diteci…

Grizzly Giant Yosemite

 

Visita il Parco Nazionale di Yosemite con i tour di Utat Viaggi:

Tour in formula self drive:

 

Condividi questo articolo su: